ERA-NET | Sostegno della digitalizzazione nei sistemi e nelle reti energetiche | Bando Europeo


OBIETTIVO

Oltre ai guadagni diretti in termini di efficienza e ai risparmi sui costi, la digitalizzazione ha il potenziale per catalizzare cambiamenti fondamentali a livello di sistema nei sistemi e nelle reti energetiche. Con l’avanzare della digitalizzazione, può emergere un sistema interconnesso e altamente intersettoriale di sistemi e infrastrutture energetiche, con crescenti opportunità di integrazione delle energie rinnovabili e di gestione efficiente dell’energia. È probabile che l’elettricità sia il primo settore energetico a essere interessato, la digitalizzazione consentirà connessioni più forti al settore del riscaldamento e del raffreddamento, in particolare negli edifici e nel settore della mobilità.

La digitalizzazione può anche favorire la partecipazione delle parti interessate alle catene del valore locali, regionali ed europee. Le comunità locali- possono gradualmente iniziare a sfruttare le opportunità per il loro coinvolgimento nelle comunità energetiche e nelle transazioni energetiche e promuovere l’innovazione e le imprese europee.

Pertanto, è necessario un sostegno per lo sviluppo di future piattaforme digitali, applicazioni e imprese che massimizzino i benefici per i cittadini europei incentivando al contempo un sistema energetico sostenibile, sicuro e resiliente in cui sia garantita la protezione dei dati. Le azioni coordinate di ricerca transnazionale, dimostrazione e innovazione hanno il potenziale per avere un grande impatto.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare del sostegno:

  • Le entità legali stabilite in Stati membri UE;
  • Paesi associati al programma;
  • Organizzazioni internazionali di interesse europeo.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

Lo scopo delle attività deve includere:

  • La creazione di ecosistemi di innovazione transnazionale per tecnologia, sistemi e servizi che supportano la progettazione, l’implementazione e la verifica di servizi tecnici e aziendali per i futuri sistemi energetici, sulla base di piattaforme e strumenti ICT disponibili; questi dovrebbero consentire la partecipazione delle PMI e delle start-up e sviluppare soluzioni scalabili, personalizzabili e replicabili applicabili dal livello locale interregionale e fino a quello globale;
  • Il coordinamento e il collegamento di laboratori viventi che facilitano lo sviluppo e la sperimentazione di prototipi, portando soluzioni TRL4 (proof of concept) a TRL7. Ciò consentirà la condivisione di strutture di sviluppo e test, consentendo test con centinaia di nodi che rappresentano le condizioni operative della vita reale inclusi guasti, comportamento e uso improprio della soluzione, oltre ad acquisire esperienze per la progettazione di nuovi modelli di mercato e di business;
  • Collegare reti di committenti in diversi paesi e regioni, che raccolgono potenziali acquirenti e utenti delle soluzioni in una fase precoce, al fine di aiutare a comprendere le esigenze e le esigenze di sempre più soluzioni dominate dal software;
  • Attività per connettere start-up e investitori per riflettere su applicazioni guidate dal mercato;
  • Stabilire metodologie e catene di processi transnazionali in conformità con gli standard europei, come SGAM / M490 e ISO / TR 28380, per implementare e realizzare l’interoperabilità degli scambi di dati elettronici in sistemi ICT eterogenei legati all’energia.
  • Coordinare il loro lavoro con le ANR, l’ENTSO-E, le organizzazioni dei DSO e altre parti interessate e tener conto, sviluppare e lavorare con i progetti di digitalizzazione dell’energia, finanziati nell’ambito dei seguenti argomenti:
  1. LC-SC3-ES-5-2018-2020: TSO – DSO – Consumer: dimostrazioni su larga scala di servizi di rete innovativi attraverso la generazione della domanda, lo stoccaggio e la produzione su piccola scala (RES);
  2. DT-ICT-11-2019: soluzioni Big Data per l’energia;
  3. DT-ICT-10-2018: case e reti interoperabili e intelligenti;
  4. U-DS04-2018-2020: Cybersecurity nel sistema elettrico ed energetico (EPES): un’armatura contro attacchi informatici e contro la privacy;
  5. LC-SC3-EE-13-2018-2019-2020: abilitare la prossima generazione di servizi energetici intelligenti che valorizzano l’efficienza energetica e la flessibilità sul lato della domanda come risorsa energetica.

INTENSITÀ DELL’AGEVOLAZIONE

La Commissione ritiene che le proposte che richiedono un contributo di 10 milioni di euro consentirebbero di affrontare adeguatamente questa specifica sfida. Ciò non preclude la presentazione e la selezione di proposte che richiedano altri importi.

Il contributo dell’UE sarà limitato a un massimo del 33% del totale ammissibile dei costi dell’azione.

SCADENZA

Le domande di sostegno devono essere presentate entro le ore 17:00 del 27 agosto 2019.


Oppure contattaci per ricevere una consulenza finanziaria personalizzata in modo del tutto GRATUITO e poi scegliere se usufruire o meno del finanziamento in questione.


Contattaci inviando un E-mail!

Oppure contattaci direttamente su WhatsApp!

Torna alla home

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: