Dotazione finanziaria

L’ammontare delle risorse disponibili è pari a EUR 200.000.000,00.

Soggetti beneficiari

Sono ammesse le imprese turistico-ricettive, esercenti attività di impresa prevalente, con i seguenti codici Ateco 2007:

  • 55.10.00 (alberghi);
  • 55.20.10 (villaggi turistici);
  • 55.20.20 (ostelli della gioventù);
  • 55.20.30 (rifugi di montagna);
  • 55.20.40 (colonie marine e montane);
  • 55.20.51 (affittacamere, CAV, B&B, residence);
  • 55.20.52 (agriturismi);
  • 55.30.00, (campeggi);
  • 55.90.20 (alloggi per studenti e lavoratori);
  • 96.04.20 (stabilimenti termali).

Richiesta del contributo

Determinazione e ripartizione del contributo spettante in misura automatica alle attività con fatturato fino a € 10.000.000,00

Il contributo spetta in misura forfettaria ai soggetti beneficiari del contributo a fondo perduto di cui all’articolo 1 del D.L. n. 41/2021, che non abbiano indebitamente percepito o che non abbiano restituito tale contributo, nel limite massimo di euro € 150 milioni.

Le risorse sono ripartite come segue:

  • euro mille per i soggetti con ricavi e compensi del secondo periodo d’imposta antecedente a quello di entrata in vigore del presente decreto non superiori a centomila euro;
  • euro quattromila per i soggetti con ricavi o compensi del secondo periodo d’imposta antecedente a quello di entrata in vigore del presente decreto superiori a centomila euro e fino a quattrocentomila euro;
  • euro cinquemila per i soggetti con ricavi o compensi del secondo periodo d’imposta antecedente a quello di entrata in vigore del presente decreto superiori a quattrocentomila euro e fino a 1 milione di euro;
  • euro diecimila per i soggetti con ricavi o compensi del secondo periodo d’imposta antecedente a quello di entrata in vigore del presente decreto superiori a 1 milione di euro e fino a 5 milioni di euro;
  • euro centomila per i soggetti con ricavi o compensi del secondo periodo d’imposta antecedente a quello di entrata in vigore del presente decreto superiori a 5 milioni di euro e fino a 10 milioni di euro.

Determinazione e ripartizione del contributo spettante previa istanza alle imprese con fatturato superiore ad € 10.000.000,00.

Le risorse sono ripartite, in misura forfettaria, tra i soggetti con ricavi o compensi del secondo periodo d’imposta antecedente a quello di entrata in vigore del presente decreto superiori a 10 milioni di euro. Il contributo spettante ad ogni soggetto è pari a euro duecento mila.

Il contributo spetta a condizione che l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 sia inferiore almeno del 30 per cento rispetto all’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2019.

Scadenza

Le istanze possono essere inviate a partire dalle ore 12:00 del giorno 15 Ottobre e fino alle ore 12:00 del giorno 29 Ottobre 2021.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contattaci per usufruire della nostra consulenza finanziaria gratuita.

Hai ancora bisogno di un aiuto?

Il nostro team è a vostra completa disposizione per qualsiasi chiarimento.

Torna alla home

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.